Profilo tecnico

Focus: riduzione al minimo del momento di inerzia di massa
L'evoluzione dei servomotori moderni sembra ispirarsi al celebre motto olimpico "più veloce, più in alto, più forte", ma in direzione della riduzione. Il motto di oggi è: prestazioni sempre maggiori unite a una spiccata efficienza energetica. Per tenere il passo con questa evoluzione è necessario il contributo decisivo degli sviluppatori di componenti per servotecnica. 
Nei giunti per alberi questo significa realizzare sistemi di accoppiamento sempre più compatti, con performance sempre migliori per quanto riguarda la riduzione dell'inerzia di massa.

Elemento funzionale innovativo: Compensazione universale dello spostamento su un piano
Nel processo di sviluppo di Spinplus ci si è concentrati in modo particolare sulla riduzione al minimo del momento di inerzia di massa del giunto.
Un risultato ottenuto grazie allo speciale elemento funzionale realizzato con il moderno procedimento MIM, che permette la compensazione universale dello spostamento su un solo piano. Dal punto di vista tecnico il vantaggio risiede nella forma costruttiva molto compatta del giunto senza gioco e nelle elevate prestazioni, unite alla riduzione al minimo del momento d'inerzia di massa. Questo significa che al contrario dei giunti lamellari tradizionali, che permettono una compensazione universale dello spostamento solo nella versione a doppio snodo cardanico, Spinplus per questo tipo di funzione non richiede un secondo elemento funzionale con un set di viti né un pezzo di raccordo.

Ulteriore riduzione della massa grazie ai nuovi mozzi

Insieme alla struttura del giunto, che minimizza già l'inerzia di massa, il design innovativo del mozzo costituisce un'ulteriore ottimizzazione del concetto di riduzione al minimo del momento di inerzia di massa.  I nuovi mozzi a morsetto determinano un'ulteriore significativa riduzione del momento d'inerzia di massa in confronto ai mozzi tradizionali.