Applicazioni Controlflex

I giunti della serie Controlflex trovano impiego nelle applicazioni più svariate in combinazione con rilevatori di misura, sensori e trasduttori di rotazione. Più avanti diamo alcuni esempi di applicazioni tipiche. Citiamo fra l'altro: 

Trasduttori di rotazione in tutti i settori
Praticamente in qualsiasi settore, i trasduttori di rotazione e i sensori sorvegliano l'esatto svolgimento delle operazioni nei processi più diversi. Controlflex è il giunto per trasduttori di rotazione indicato per trasduttori assoluti e incrementali con supporto integrato – sia con albero pieno che con albero cavo.   Grazie a un elemento funzionale unico nel suo genere, esso abbina un funzionamento dalle forze antagoniste ridottissime e poco gravoso per i cuscinetti a una trasmissione del moto rotatorio sempre conforme alla sincronia angolare, indipendentemente dall'ampiezza dello spostamento.  In questo modo esso assicura sempre il rilevamento esatto e la trasmissione precisa degli impulsi di misurazione. Il giunto è elettricamente isolante, agevole da montare e dimensionato per regimi fino a 25.000 giri/min.
Oltre alle versioni di serie, i Controlflex progettati su misura risolvono innumerevoli esigenze applicative specifiche per sistemi a sensori e sistemi di misura.


Dispositivi di sollevamento e sistemi per palcoscenici
Per gli aspetti tecnici legati alla sicurezza, i dispositivi di sollevamento e i sistemi per palcoscenici impongono requisiti speciali ai macchinari e ai relativi componenti. Grazie alla sua precisione, Controlflex trova impiego in questo ambito applicativo come elemento di connessione per trasduttori di rotazione e finecorsa a camme.   Dotato di accoppiamento geometrico aggiuntivo, realizzato con sede per chiavetta in tolleranza P9, nonché fail-safe grazie alla protezione anti-rotazione, esso soddisfa i massimi requisiti di sicurezza di questo settore.


Densitometria
Nel processo di stampa offset il foglio è costantemente monitorato. La densitometria è il procedimento con cui un sensore esegue la misurazione quantitativa della densità cromatica in diverse posizioni di rilevamento. Queste misurazioni consentono di regolare lo spessore dello strato di colore durante la stampa, per influire sull'effetto cromatico e quindi sulla qualità complessiva del prodotto stampato. Nel comando della testina del sensore, Controlflex assicura il posizionamento esatto sui singoli punti di misurazione lungo il percorso.


Controllo del registro nelle macchine da stampa
Spesso nelle macchina da stampa i controlli di registro e di allineamento vengono effettuati anche in senso longitudinale. In questo caso gli strumenti di misura devono essere montati su sistemi mobili più o meno complessi, per essere in grado di svolgere anche la corsa laterale. Per minimizzare la complessità della struttura, i trasduttori di rotazione vengono montati fissi su alloggiamenti, e non partecipano alla traslazione assiale dell'unità di azionamento e del cilindro di stampa. In caso di movimenti di traslazione laterale sulle macchine, una versione speciale del giunto Controlflex con corsa assiale adattata assorbe il corrispondente movimento assiale di estensione. All'estremità della corsa assiale massima richiesta, l'arresto è ottenuto con un corrispondente fissaggio assiale.

› Controlflex